tartufoImmergersi nell’intensa fragranza di un piatto preparato con il tartufo, come gli gnocchetti al formaggio che vi proponiamo, è un privilegio anelato da tutti i buongustai.

Le differenze tra tartufo bianco e tartufo nero

Se per la botanica non esiste alcuna differenza tra un tartufo bianco e uno nero, in cucina le due specie sono distinte seguendo un principio essenziale: il tartufo nero può essere consumato in gran quantità, quello bianco, invece, serve ad aromatizzare i cibi, e va utilizzato con parsimonia. Inoltre, il tartufo nero è commestibile solo se cotto, mentre il bianco può essere servito crudo, grattugiandolo direttamente sui cibi. Infine, se i tartufi neri sono più facili da trovare, quelli bianchi sono prerogativa esclusiva di alcune regioni italiane come il Piemonte, Emilia Romagna, Marche, Umbria, Abruzzo, Molise, Basilicata e Calabria.

Pin It on Pinterest

Share This