Negli ultimi anni molti amanti del vino stanno scoprendo il piacere di gustare prodotti viti-vinicoli di origine biologica, non solo per il loro gusto genuino ma soprattutto perché questo tipo di agricoltura è supportata quasi totalmente dalla materia organica che ha un impatto ambientale limitato.

Ad esempio per produrre il prosecco Surlí Col Tamaríe sono state messe a punto delle pratiche innovative che permettono un maggiore arieggiamento e minor rischio di attacco da parte dei parassiti. Per allontanare gli insetti,  viene utilizzato il sapone di zolfo che, se vaporizzato sulle foglie, elimina acari e funghi.

Così, senza l’utilizzo di nessun fitofarmaco e grazie a rigorose tecniche di coltivazione organica, fondamentali per la salute della terra e dell’uomo, i grappoli dorati vengono coltivati e protetti per la vinificazione di uno dei vini veneti più pregiati.

Caratteristiche del prosecco Surlí Col Tamaríe

Prosecco Surlí Col Tamaríe|cantinadospadeIl Prosecco Col Tamaríe, proveniente da Agricoltura Biologica, grazie alle sue note fruttate e un vivace perlage, è un frizzantino che saprà soddisfare non solo il gusto degli amanti dei prodotti biologici ma a tutti coloro che sono alla ricerca di uno spumante naturalmente esclusivo.

Naturale, perché non è filtrato ma ri-fermentato sui suoi lieviti indigeni che si macerano sulle bucce. Esclusivo, perché questo fa sì che non ci sia bisogno di aggiungere solfiti industriali essendo utilizzati quelli prodotti naturalmente dall’uva.

Per questo ci piace definire il Col Tamaríe un vino che parla di una natura semplice: all’olfatto, infatti, spiccano sensazioni di agrumi come quelle delle bucce d’arancia e cedro, profumi di fiori bianchi ed erbe aromatiche (timo e menta).

Secco, elegante e sapido, è ottimo per accompagnare aperitivi, antipasti tipici regionali e con le prelibatezze de Cantina Do Spade, ve lo garantiamo, dà il meglio di sé.

Come ogni buon vino bianco che si rispetti, anche il Col Tamaríe va stappato sempre fresco ad una temperatura di circa 8-10 °C affinché il perlage risalga nel bicchiere lentamente e porti in superficie i delicati aromi che lo caratterizzano.
Cosa aspettate ad assaggiare questo irresistibile nettare degli dei?

Pin It on Pinterest

Share This