Bardolino Chiaretto AldegheriLa tradizione vuole che il Chiaretto sia nato nel 1896 dall’idea dello scrittore veneziano Pompeo Molmenti, che aveva casa e vigneti a Moniga del Garda e che aveva appreso in Francia la tecnica della vinificazione “in rosa” delle uve rosse. Attualmente, è prodotto esclusivamente con uve rosse soprattutto la corvina e la rondinella, le stesse cioè con cui a Verona si producono il Valpolicella e l’Amarone, che sono tra i più famosi vini rossi italiani. Quando in Italia fu approvata la legge che definiva le denominazioni di origine controllata, fra i primi vini a ottenere la D.O.C., nel 1968, vi fu proprio il Bardolino Chiaretto, come riconoscimento della sua storica tradizione.

Come viene prodotto il Bardolino Chiaretto Aldegheri

Per ottenere un ottimo Chiaretto, durante la fermentazione, il mosto e le bucce devono rimanere poco tempo a contatto: è così che questo vino assume il suo color rosa brillante e un gusto leggero e fruttato.

È indicato per accompagnare tutto un pasto leggero, ottimo con i nostri piatti di pesce.

Per saperne di più: www.cantinealdegheri.it

Pin It on Pinterest