Il Manzoni Bianco 6.0.13, noto anche come “Incrocio Manzoni”, è l’innesto più famoso tra quelli studiati e messi a punto dal professore ed enologo Luigi Manzoni.

È un vitigno autoctono della provincia di Treviso che si ottiene dall’incrocio del Riesling Renano e il Pinot Bianco ma che oggi si coltiva praticamente in tutto il territorio nazionale, rientrando non solo negli uvaggi della produzione del Doc Bianco dei Colli di Conegliano ma anche in quelli di parecchi vini a indicazione geografica tipica in cui è vinificato in purezza.

Caratteristiche del Manzoni Bianco

Manzoni Bianco | Cantina Do SpadeIl Manzoni Bianco con la sua capacità di adattamento a temperature e terreni molto diversi tra loro presenta un grappolo conico o cilindrico, e un acino piccolo, sferico e di colore giallo paglierino con sfumature verdi.

Per il suo gusto delicato ed elegante e per la sua discreta gradazione e acidità, è utilizzato per la produzione di vini di ottima qualità come quello di Villa Canthus, che potete trovare nella nostra Cantina.

Di buon corpo e splendidamente bilanciato, è un vino intenso con sfumature aromatiche che ricordano miele, fiori di campo, fiori di pesco, frutta esotica, ananas, albicocca matura, favo d’api.

Lo squisito equilibrio dei suoi componenti gli dona, poi, un sapore sapido, corposo e persistente che oscilla fra dolcezza e fragranza acida.

Come abbinarlo

Il Manzoni Bianco i.g.t. di Villa Canthus Hormenensis è un tutto pasto ideale e in particolare può accompagnare minestre, creme, vellutate, soufflé e piatti con salse bianche. Nella nostra cantina lo serviamo soprattutto come vino da aperitivo da abbinare ai nostri antipasti crudi, di pesce o a piatti leggeri a base di formaggi molli, salumi, ma soprattutto è ideale con piatti di verdure, risotti di mare e con secondi piatti di pesce o carni bianche alla griglia.

Con una temperatura di servizio che può oscillare tra gli 8 e i 10°C è ottimo da degustare seduti in uno dei nostri tavolini all’aperto in questi freschi giorni che annunciano l’estate.

Che dite, ve ne riserviamo uno?

Pin It on Pinterest