Nelle lagune alto-adriatiche l’attività di pesca dei molluschi ha una storia millenaria e negli ultimi vent’anni intorno alla vongola molto si è parlato circa le differenti specie e la loro “bontà”. La tradizione napoletana di questo piatto imporrebbe l’utilizzo delle vongole veraci. Qui da noi a nord-est si tende ad utilizzare il lupino, che d’altra parte oggi è la varietà senz’altro più diffusa. Non esiste città di mare i cui ristoranti non servano questo piatto così semplice e gustoso.

Ricetta degli spaghetti alle vongole

Come spesso succede le ricette più semplici e con meno ingredienti solo le più difficili da realizzare. Per preparare il piatto dovrete armarvi di un po’ di pazienza e lasciare che le vongole si puliscano per almeno un’ora in abbondante acqua salata. Con le mani muovetele molto e  ripetete questa operazione se necessario per essere sicuri che  la sabbia al loro interno si perda. Mettete le vongole in una padella di alluminio con il coperchio e cucinate a fuoco vivace. Non appena le vongole si saranno aperte spegnete prontamente per non compromettere il gusto. In una padella capiente fate soffriggere aglio olio e un pizzico di peperoncino, aggiungete in parte  l’acqua di cottura delle vongole e saltate insieme gli spaghetti e vongole sfumando con un goccio di vino bianco. Servite con una manciata di prezzemolo tritato.

Buon appetito!

Ingredienti per 2 persone:

600g di lupini
160g di spaghetti
3 spicchi d’aglio
olio extravergine
prezzemolo
peperoncino
sale e pepe
vino bianco

Pin It on Pinterest